avatar
Viviana Vicario
dall'italia
All'estero per: Lavoro
Chi sono

Ciao!!

 

Se avete letto attentamente i miei post, vi accorgerete senz'altro che sono già tornata dallo scorso dicembre. Bordeaux, e l'estero in sé mi hanno lasciato molte storie da raccontare; e sapete che vi dico? Io continuo! Contenti?! (rispondete un "SI" convinto, per favore, altrimenti che ci sto a scrivere a fare? ;D)

 

Non mi resta che augurarvi buona lettura!

 

 

In collaborazione con:

 

IG Torino

Dove sono
Dove sono

Lacanau: un paradiso balneare

Bordeaux, Francia

3 novembre 2014, 12:21

Non avevo mai visto l'oceano francese. Questa è stata la prima volta, e l'impressione è stata ottima. Ero stata sulla costa inglese, un paio di volte, nella zona delle scogliere di Dover a sud ovest, e poi a sud est. Ricordo che, nonostante fosse estate, faceva troppo freddo per farsi un bagno in acqua, o anche solo passeggiare a piedi nudi sulla sabbia.

Sulla spiaggia aquitana de Lacanau, invece, a novembre sembra di essere ancora in estate. La spiaggia è enorme, immensa, con una sabbia morbida in cui affondare i piedi e l'oceano che avanza e si ritrae con il passare delle ore. Sarà che sono abituata al lungomare ligure in cui passeggiare sulla sabbia è più una pena per i piedi, che non un piacere. Se come me siete stati solo in Liguria, dimenticatevi i sassolini appuntiti e fastidiosi che vi si ficcanno nel palmo dei piedi e godetevi una corsa sulla spiaggia de Lacanau! Se vi trovate nella zona di Bordeaux, vi consiglio di andarci, perchè passerete una giornata fresca e rigenerante.

E poi, spiaggia e oceano a parte, anche il paesino merita davvero, per non parlare della strada che si percorre per arrivarci! Si attraversa la campagna, e per kilometri e kilometri si percorre una strada con pochi paesini, qualche casa da rivista, e decine di boschi in cui Alex, uno dei miei compagni di viaggio ama andare a funghi. La Francia è un paese poco popolato, in effetti. Avevo già notato sorvolandola in aereo, che qui ci sono molti più campi e zone verdi, e per arrivare da un paese all'altro bisogna percorrere più kilometri di strada.

Riguardo al paesino de Lacanau, quando ho percorso la via centrale ho subito pensato a Saintes Maries de La Mer. Sono molto simili, ma anche diverse, forse perchè si tratta di due località balneari. Di sicuro Saintes Maries de La Mer è più storica, più forlkloristica con la storia della festa gitana e della chiesa in cui, ogni anno, migliaia di gitani si riuniscono ad adorare Santa Sara; ma la sensazione che si prova nel passeggiare in un paesino francese di mare è la stessa. Nella via centrale, l'allée Pierre Ortal, si snodano decine di negozi di souvenir. Il più particolare è la Maison Bleue, una antica casa tipica de Lacanau costruita sullo stile della Belle Epoque, all'inizio del 1930. E' stata mantenuta integra e ristrutturata dai suoi proprietari, che l'hanno trasformata in una chicca: un piccolo negozio di souvenir bianco e azzurro. Vi consiglio di entrarci anche solo per fare un giro, fra oggettistica e souvenir vari, e chissà, magari prendere anche qualche ricordino.

A Lacanau Océan si può andare sia in bus che in macchina, e in entrambi i casi si spende poco. Io sono partita domenica 1 novembre, dalla Gare Saint Jean con la linea 702 della TransGironde e ho pagato solo 4,20 euro tra andata e ritorno.

E' strano perchè, per una gita fuori porta qui si pensa sempre di andare alle Dune du Pilat, che per altro ci ho pensato pure io, e chi le ha viste mi ha riportato che  sono indubbiamente fantastiche, e ne vale la pena. Se però le vostre riserve economiche scarseggiano, a mio avviso, le dune non sono il viaggio più idoneo. Primo perchè solo il viaggio di andata ad Arcachon costa 11euro, a cui bisogna aggiungere il bus che da Arcachon và alle dune. Ergo, se volete spendere pochissimo senza rinunciare al mare, la soluzione migliore è Lacanau! Attenzione però, perchè la linea 702 non viaggia nel periodo tra il 2 novembre e il 20 dicembre.

Quindi se volete respirare un pò di aria buona e passare una bella giornata tra amici, raccogliete telo e crema solare e partite!

Attenzione però: ci sono diverse fermate lungo il paese. Ricordatevi di scendere al capolinea Lacanau Ocean, altrimenti la strada è lunga!

 

Esperienza:Lavoro

Coordinamento Informagiovani Piemonte
Regione PiemonteComune di torinoAnci
in collaborazione conUniversità degli Studi di TorinoPolitecnico di TorinoUniversità del Piemonte OrientaleEures PiemonteEurope Direct