avatar
Paolo Bertolino
Stoccarda, Germania
All'estero per: Lavoro
Chi sono
Qualche anno fa mi iscrivetti a questo blog, recitando:

"Mi chiamo Paolo Bertolino, sono di Torino e ho 26 anni. Sono un perito informatico e lavoro presso una grossa azienda di Torino e, attualmente, mi trovo in trasferta ad Atlanta (sempre presso la stessa azienda).
Mi ha sempre affascinato l'estero, l'"iniziare da capo", il conoscere lo stile di vita e la cultura di un paese diverso dal mio." (...)

Ora di anni ne ho 30, ma la voglia di estero e di ricominciare non è scomparsa. Questa volta non vado così lontano, ma mi fermo in Germania, a Stoccarda. Ora però non si tratta di una trasferta, ma di un vero e proprio cambio di lavoro; ho firmato qualche settimana fa un precontratto che mi porterà dai tedeschi a tempo indeterminato. Tornerò quindi a scrivere su questo blog da "vecchietto", sperando di riprendere in mano un hobby che mi è sempre piaciuto molto, ma che ho trascurato ultimamente.

in collaborazione con:
IG Collegno
Dove sono
Dove sono

Road to Torino..

Atlanta, Stati Uniti

13 luglio 2010, 02:19
E' ormai un countdown, veloce. Tra 18 giorni si torna alla vita normale, il mio blog finirà in archivio e devo ammettere che mi mancherà scrivere. Il tempo sta passando velocemente; eppure mancavano 2 mesi al mio rientro, ora solo 18 giorni! Ma che è successo?
La casa si svuota, non c'è più il televisore, il lettore Blueray. Io amo guardare i film, ora però mi devo accontentare dei 15 piccoli pollici del portatile. La poltrona è sparita, mi rimane solamente uno scomodo divano, brutto, pagato 99$ da Walmart. 

Di stare a casa quindi non se ne parla e, mentre tutti gli amici sono impegnati in questo lunedì sera piovoso, decido di fare un salto da Starbucks, ma non il solito, uno nuovo scoperto da poco. Molto bello; ma alla fine sono tutti belli, particolari, nei quali sembra di essere a casa e non in un bar (o meglio coffee shop, come li chiamano qui). La casa è vuota, trasmette un senso di tristezza; per quanto sia contento di ritornare in Italia, la partenza lascia sempre un po' di malinconia. E se la lascia anche solo dopo 2 settimane di ferie, potete immaginare dopo 2 anni e mezzo di vita.

Ho anche scritto un articolo riguardo la partenza, che dovrebbe essere pubblicato a breve, quindi non voglio dilungarmi in questo intervento del blog, per non riscrivere le stesse cose.

Concludo quindi con una fotografia appena scattata... niente di speciale, ma ho giusto catturato questo bel momento.



Alessia13 luglio 2010, 18:47
mamma mia che tristezza :( dopo 2 anni e più tornare alla vita di sempre. Ormai una persona si abitua a quell'ambiente, alla vita in quel paese, ecc... Ma è bello tornare anche a casa, rivedere la propria famiglia, i proprio amici e la propria casa...non credi?

Coordinamento Informagiovani Piemonte
Regione PiemonteComune di torinoAnci
in collaborazione conUniversità degli Studi di TorinoPolitecnico di TorinoUniversità del Piemonte OrientaleEures PiemonteEurope Direct